Alfano sta aprendo gli occhi. Aiutiamolo a svegliarsi

Pare che Angelino Alfano si stia svegliando da un sonno profondo. Forse sarà che gli elettori del Pdl sono un tantino insoddisfatti, oppure che ha paura di essere scalzato dal cattolico Formigoni, oppure ancora che tenti di ricucire con la Lega ormai intenzionata a correre da sol


Source

Contributi editoria online: Peluffo apre uno spiraglio

Le parole di ieri del sottosegretario Paolo Peluffo fanno sperare in un futuro più roseo per il mondo dell’editoria online. Sono 120 i milioni di euro che il Governo erogherà come contributi all’editoria per il 2012 molto meno dei 150 del 2011 o dei 180 del 2010, ma Peluffo dichi


Source

Le prime pagine dei quotidiani italiani – 12 marzo 2012

La strage di bambini da parte di un soldato USA in Afghanistan e la questione dell’uccisione dell’ostaggio in Nigeria sono le notizie principali in prima pagina sui quotidiani nazionali. Le testate sportive riportano invece i risultati degli incontri di Serie A e il silenzio stam


Source

Bossi all’attacco: “Berlusconi mi fa pena”

Umberto Bossi attacca ancora l’ex premier ed ex alleato Silvio Berlusconi: “mi fa pena, va a votare il contrario di quello che faceva fino a qualche mese fa”. La Lega detta la linea della sua campagna elettorale in vista delle amministrative. Calderoli ieri aveva già chiarito che non c’è spazio …


Source

Una scuola di magistratura contesa tra due città

L’idea è stata di Berlusconi tra il 2005 e il 2006: aprire una scuola di magistratura per permettere ai giovani magistrati di prepararsi ai concorsi e a quelli già affermati di seguire i corsi di aggiornamento. Il problema consiste nel fatto che già si sono spesi 22 milioni di euro per un nulla di f…


Source

Contributi editoria online: stimolo per un’informazione competitiva

Arrivano soldi per l’informazione online? forse, vedremo, speriamo. Le parole del sottosegretario Peluffo di qualche giorno fa hanno aperto uno “spiraglio” a dei possibili contributi verso l’editoria online. Uno stimolo per continuare a fare quello che molti giornalisti, blogger,


Source

Il Market di Android si è trasformato in Google Play

Cambiamenti. Area di grandi novità per Google, e non si tratta nè di nuove modifiche al classico motore di ricerca, nè di cambiamenti ai suoi già famosi servizi. A cambiare è più semplicemente il celebre Market di Android, luogo in cui è possibile trovare ogni applicazione per sm


Source